Laserterapia

APPLICAZIONI

aparato-laserterapiaL (Light) A (Amplification) by S (Stimulated) E (Emission) of R (Radiation): amplificazione della luce mediante emissione stimolata di radiazioni. Il laser è un dispositivo che produce un raggio di luce monocromatica (di un unico colore), coerente e collimato.

Esistono diversi tipi di laser, con diversi mezzi attivi (solido, liquido o gassoso), con diverse lunghezze d’onda e quindi con diversi campi di applicazione.

laser-terapia-image

Il laser applicato all’odontoiatria è una nuova tecnologia che tratta le patologie orali offrendo un sicuro comfort alle persone che affrontano le cure e una grande efficacia terapeutica.

I vantaggi ed i benefici per tutti coloro che si sottopongono alle cure dentali con il laser.

L’assenza dello spiacevole e fastidioso rumore del trapano e delle vibrazioni (ad esempio in conservativa), del bisturi (nella piccola chirurgia) e, nella maggioranza dei casi, dell’anestesia locale e dei rischi ad essa connessi.

In odontoiatria si può utilizzare il laser sia per trattare le patologie dei tessuti duri (sbiancamento dentale, desensibilizzazione) sia per trattare quelle dei tessuti molli (parodontologia, piccola chirurgia orale, herpes labiali ed afte, endodonzia).

TESSUTI DURI

Lo sbiancamento dentale: il laser riesce a penetrare in profondità attaccando con efficacia le macchie dei denti (causate da fumo, caffè, the, antibiotici o semplicemente dall’invecchiamento del dente). L’operazione avviene senza aggredire lo smalto, senza dolore né effetti collaterali, garantendo risultati duraturi e soddisfacenti.

La desensibilizzazione: il laser è efficace per desensibilizzare i denti sensibili – ed in particolare i colletti e i monconi vivi – prima di fissare definitivamente i manufatti protesici (corone e ponti).

TESSUTI MOLLI, ENDODONZIA

La tecnologia laser nel trattamento delle patologie dei tessuti molli.

Nel caso di malattia parodontale (o piorrea), il laser, grazie al suo potere battericida, riesce a ridurre la quantità di flora batterica sub-gengivale: decontamina cioè le tasche parodontali e risulta molto efficace, soprattutto se associato a levigatura radicolare con ultrasuoni di ultima generazione.

Nella piccola chirurgia orale, utilizzando il laser, si ottiene la diminuzione del dolore, l’eliminazione dell’anestesia, del sanguinamento e della sutura.

La guarigione è veloce e priva di complicazioni, il taglio e l’asportazione sono facilitati: la parte da trattare, priva di sangue, è di facile gestione.

L’uso del laser permette una cura tempestiva ed efficace di herpes labiali e afte. La fastidiosa sintomatologia dolorosa associata a queste lesioni può essere ridotta al minimo grazie al Laser.

Nella devitalizzazione dei denti, la fibra ottica del laser, grazie alla sua sottigliezza e flessibilità, viene inserita nel canale radicolare e promuove un'ottimale decontaminazione. Aumentano notevolmente i successi endodontici e diminuiscono le complicazioni (granulomi – lesioni apicali).

Contattaci per maggiori informazioni


Contatti
Chiama Ora
Whatsapp
Email