Parodontologia

Un dente sano ha radici completamente inserite nell'osso mascellare, e ricoperte dalla gengiva.

La stabilità del dente dipende principalmente dall'osso mascellare e, in minima parte, dalla gengiva.

Ma cosa succede nella malattia parodontale, chiamata volgarmente piorrea?

Il tartaro presente sulle superficie dentale può causare col tempo un'infiammazione della gengiva e del tessuto osseo.

Nel primo caso si parla di gengivite e si manifesta con rossore, gonfiore e sanguinamento delle gengive. Ma quando l'infezione si estende al tessuto osseo sottostante alla gengiva, allora si parla di parodontite: che può essere lieve, moderata o grave.

La parodontite colpisce il tessuto osseo a diretto contatto con le radici del dente, causando una perdita progressiva del tessuto osseo e un progressivo dondolamento del dente.

La conclusione della malattia parodontale è la perdita del dente.

La terapia classica della malattia parodontale consiste nella rimozione meccanica, tramite ultrasuoni, del tartaro sottogengivale (levigatura radicolare).

Attualmente esistono protocolli terapeutici più completi: l'utilizzo di laser a diodi, per esempio, associato agli ultrasuoni, permette una sterilizzazione della tasca parodontale e migliora senza dubbio la qualità del trattamento.


 
paradontite
 

Contattaci per maggiori informazioni


Contatti
Chiama Ora
Whatsapp
Email